Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

ANAGRAFE NAZIONALE: SI CONDIZIONATO DEL GARANTE

Sì condizionato del Garanteprivacy su uno schema di regolamento del Ministero dell'Interno cheindividua le modalità di attuazione e di funzionamento dell'Anagrafe nazionaledella popolazione residente (ANPR).

L'ANPR è un'importantebanca dati che centralizza presso il Ministero dell'Interno i dati anagraficidelle persone, subentrando all'Indice Nazionale delle Anagrafi (INA),all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE) e alle anagrafi dellapopolazione residente tenute dai comuni.

Lo schema diregolamento ha ad oggetto, oltre al piano per il graduale subentro e allegaranzie e alle misure di sicurezza da adottare nel trattamento dei datipersonali, i criteri per l'interoperabilità dell'ANPR con le altre banche datidi rilevanza nazionale e regionale, le modalità per la conservazione dei dati eper l'accesso da parte delle pp.aa. per le proprie finalità istituzionali.

L'ANPR rende infattidisponibili alle pubbliche amministrazioni e agli organismi che eroganopubblici servizi, per l'espletamento delle rispettive funzioni istituzionali, idati contenuti nel suo database, secondo specifici parametri di ricerca e dicomunicazione.

Il Garante hasubordinato il suo ok al rispetto di precise condizioni riguardanti, tral'altro, l'individuazione dei soggetti cui sono rimessi i controlli, il divietodi duplicazione delle anagrafi, la consultazione dell'Autorità sulla definizionedi standard di qualità del dato e l'adozione di elevate misure di sicurezza.

Sotto quest'ultimoprofilo, il Garante ha chiesto al Ministero di integrare lo schema con legaranzie previste dal Codice privacy.

Inparticolare, l'ANPR dovrà essere dotato di un sistema di log analysis in gradodi individuare eventi potenzialmente anomali e di generare periodicamentereport sintetici sullo stato di sicurezza del sistema. Dovranno, inoltre,essere esplicitate col massimo dettaglio le procedure di backup e i sistemi eservizi di disaster recovery.