Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

ANCIC: OK ALL'INFORMATIVASEMPLIFICATA SUL WEB

 

Le società di informazionecommerciale associate all'Ancic potranno avvalersi di modalità più agili e meno onerose per rendere l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Lo ha stabilito il Garante privacyche ha accolto la richiesta di semplificazione dell'Associazione ritenendosuperate le precedenti modalità divenute ormai troppo costose e sproporzionaterispetto al diritto tutelato.

La decisione dell'Autorità, oggi inGazzetta Ufficiale, tiene conto anche dei dati forniti da Ancic che evidenzianouna capillare diffusione dell'informativa presso una vasta platea di imprese efamiglie, avvenuta dal 2009 ad oggi attraverso la distribuzione di 120 milionidi volumi di elenchi telefonici e ripetute visualizzazioni dei banner presentiin molteplici siti.

L'Autoritàha stabilito che il vecchio modello cartaceo può essere sostituito da un'unicainformativa "standard", da pubblicare sui siti delle singole imprese e dell'Associazione, contenente gli estremi identificativi di tutti i titolari del trattamento egli altri elementi previsti dall'art. 13 del Codice.

L'informativadovrà essere diffusa on line con cadenza almeno annuale a cura delle imprese e dell'associazione di categoria. L'obbligo potrà essere adempiuto ancheattraverso l'implementazione di un servizio di comunicazione che si avvale deibanner già esistenti sui portali di Seat e di un sistema che dovrà assicurareall'utente, che ricerchi il nominativo "ANCIC" o la ragione sociale di unadelle sue associate sui siti di "Pagine Gialle" e di "Pagine Bianche", diaccedere ad un ambiente virtuale in grado di fornire anche il testo dell'informativa.

L'informativadovrà essere pubblicata sui siti delle società in autonomi riquadri diimmediata consultazione ed ANCIC dovrà continuare a tenere costantementeaggiornato l'elenco delle società ad essa aderenti.