Clear è un app che consente la rapida individuazione e cancellazione dei vari post e tweet che un tempo ci sembravano simpatici o ficcanti ma di cui oggi ci vergogneremmo o che preferiremmo gli altri non vedessero più.

L’app ha una storia speciale perché sviluppata da un ragazzo americano tanto dotato da entrare giovanissimo nel team per la campagna elettorale di Jeb Bush in Florida. La sua carriera durò meno di 2 giorni: giusto il tempo che i media si accorgessero, consultando i suoi profili social, di qualche post qualificabile come offensivo o sessista. Post che, però – sostiene –  fossero stralci o prove di testi estrapolati dal contesto, destinati ad una cerchia di amici ed afferenti alla sua carriera alternativa di comico.

Ora lancia lo strumento per far sì che nessuno debba trovarsi in una situazione simile.

Qui la storia sul Time Magazine. Qui il sito dell’app Clear.