Il 7 marzo Assange & Co. hanno incominciato a pubblicare documenti di Vault 7 che conterrebbero una vastità di file della Cia.

In arrivo 8.000 pagine web e quasi 1.000 allegati promettono di gettare nuova luce sulle tecniche di sorveglianza governativa perpetrate da e per il tramite dei servizi segreti americani (ma non solo). Alcuni di questi dimostrerebbero come la Cia possa controllare a distanza smartphone e pc, sia accedendo a contenuti anche criptati sia inviando comandi. Un programma denominato Weeping Angel sarebbe in grado di trasformare alcuni smart TV in postazioni di ascolto remoto anche quando sembrano spenti. Inoltre la CIA starebbe studiando metodologie per controllare a distanza automobili. Infine, l’agenzia di Langley avrebbe una base segreta presso il consolato americano di Francoforte per la sorveglianza di Europa, Medio Oriente ed Africa.

Qui i documenti rilasciati da Wikileaks

Aggiornamento del 24 marzo 2017: Apple afferma che le vulnerabilità dei propri device sono state risolte nel 2009 per gli iPhone e nel 2013 per i Mac. Gli strumenti di Cupertino con sistemi operativi aggiornati sarebbero dunque al riparo da possibili tecniche di intrusione a distanza.

Leggi qui su The Inquirer